Gallery

All the latest news on the web about Saif are false – Tutte le recenti notizie su Saif sono false – (Eng-Ita)

Saif al-Islam: stay calm, do not be fooled

As we previously announced, the news of the “liberation” of Saif al-Islam, (as well as, from our point of view, that one of his detention), is baseless and with no evidence.

Indeed it would seem that this rumor is false, and that Dr. Shakir was also the victim of this fake, pushing him to say so on the new Resistance TV, Gina Gina.

In fact, this false report was circulated to trigger the reaction of other gangs who are excluded from the management of power in Tripoli and other areas, to put all the rats against the Zenten tribe, which lately is becoming an ever more strong and powerful.

An internal struggle between gangs then, in which every news or calumny may be useful to make the tribes killing one each other.

Is this good for the Green Resistance? Maybe, just a bit; perhaps weaken the tribe of Zenten is not in the strategy of resistance at the moment, which might have other priorities. The tribe of Zenten could still be used until the Resistance made ​​out of the game the other gangs. As in all serious war strategies, before attacking the stronger side, it should be better beat the  weaker parties.

For sure, attacking Zenten now is good for the Americans and Nato forces, which are landing and taking possession of Libya, with the boot on the ground this time. They need servants, very servile.

Zenten has taken too much power, more of the NTC, and is not reliable.

All these are only assumptions and analyzes. This is a war like the ureliable sands of the desert: be careful, do not give any opportunity to the enemy.

*

Come abbiamo già annunciato, la notizia della “liberazione” di Saif al-Islam, (così come, dal nostro punto di vista, quella della sua detenzione), è senza fondamento e senza prove.

Infatti sembrerebbe che questa voce sia falsa, e che il dottor Shakir sia stato anche lui vittima di questo falso, spingendolo ad affermarlo anche attraverso la nuova rete televisiva della Resistenza verde, Gina Gina.

In realtà, questa falsa notizia è stata diffusa per innescare la reazione di altre bande di ratti, le quali sono escluse dalla gestione del potere a Tripoli ed in altre aree, per mettere tutti i Nato-mercenari contro la tribù Zenten, che ultimamente sta’ diventando sempre più forte e potente.

Una lotta interna tra bande dunque, in cui ogni notizia o calunnia può essere utile per fare scannare le tribù una con l’altra.

È un bene tutto ciò per la Resistenza Verde? Forse, solo un po’; forse indebolire la tribù di Zenten non è, in questo preciso momento, nella strategia della resistenza, la quale anzi potrebbe avere altre priorità. La tribù di Zenten potrebbe ancora essere utilizzata dalla Resistenza sinchè non abbia fatto fuori dal gioco tutte le altre bande. Come in tutte le serie strategie di guerra, prima di attaccare la parte più forte, può essere meglio abbattere le parti più deboli.

Di sicuro, attaccare Zenten, ora, è una cosa buona per gli americani e le forze della Nato, che stanno atterrando e prendendo il possesso della Libia, con i piedi sul terreno questa volta. A loro servono servi molto servili.

Zenten ha acquistato recentemente troppo potere, più del NTC, e non è affidabile.

Tutte queste sono solo supposizioni e analisi. Questa guerra è infida come la sabbia del deserto: fate attenzione a non dare alcuna opportunità al nemico.

*

Editorial by LibyanFreePress

Editoriale di LibyanFreePress

*

Comments are closed.