Gallery

Libyan Resistance News – 28/29 January, 2012 – (Eng-Ita)

Bani Walid. The city is still under green flags protection. People are willing to defend their freedom and rights, from NCT-rats and occupying NATO-forces. Now totaling about 300 rebels and henchmen of Al Qaida is located next to Bani Walid. Rats from Al-Zawiya had lost too many of its fighters, to send reinforcements under Bani Walid.

Zaury. Source reported that Al Qaida forces were, and Western’s henchmen, in General lost more than 600 fighters in 2 weeks of fighting against the Resistance in this region.

Tripoli. Many checkpoints were in the capital were dismantled after the numerous attacks of “green” resistance and ordinary citizens. Patriots cell Liwae-Elmouazez released 2 fighters of the Libyan Liberation Army and a green volunteer from the Ain Zara prison. The source reports that the overall situation in Tripoli is very unstable. Every day a multitude of battles between rats and Patriots of the Jamahiriya.

NTC and the puppet-Government eliminated the quota of women for jobs in offices. All these rights and the oppression of women occurred in the Middle East and Africa with the support of NATO, where the authorities in the West, come to radical Islamic groups.

The new Chief of intelligence, as approved by the NTC, was the man who in 1980, tried to assassinate Muammar Al-Qadhafi. He has long been working for the CIA.

Benghazi. Regular clashes occur in the city. Police attacking protesters. Some protesters opened fire.

Southern Libya. Tribes from the South and the Tuareg, all agree to support the Bani Walid and merged with other tribes to fight together the “green” Resistance for freedom of the country.

Sabha supported by Tuareg rebels. Many of them live there together with the tribes of Kaddafa and some other tribes.

Tobruke in Aždabii citizens were expelling all the rats out of their cities. Now the cities again are protected by their own militia.

NTC accused Zentena military Council authorities to negotiate with Patriots from Bani Walid. Between the NCT and the authorities of Zentena there is a high level of mistrust

Bani Walid. La città è ancora sotto la protezione delle bandiere verdi. La gente è disposta a difendere la propria libertà e diritti, dal NCT, ratti e forze di occupazione NATO. Ora, un totale di circa 300 ribelli e seguaci di Al Qaida si trovano fuori Bani Walid. I ratti di Al-Zawiya hanno perso troppi dei loro combattenti, nell’inviare rinforzi in Bani Walid.

Zaury. Una fonte ha riferito che le forze di Al Qaida hanno perso, insieme ai loro scagnozzi occidentali, in generale più di 600 combattenti in 2 settimane di lotta contro la Resistenza in questa regione.

Tripoli. Molti posti di blocco sono stati smantellati nella capitale in seguito ai numerosi attacchi della Resistenza “verde” e semplici cittadini. La cellula dei patrioti di Liwae-Elmouazez ha liberato2 combattenti dell’Esercito di liberazione libica e un volontario verde, dalla prigione di Ain Zara. La fonte riferisce che la situazione generale a Tripoli è molto instabile. Ogni giorno una serie di battaglie tra ratti e patrioti della Jamahiriya.

L’NTC e il governo fantoccio hanno eliminato la quota di donne per i lavori negli uffici. Tutti questi diritti delle donne soppressi si sono verificati in Medio Oriente e Africa con l’appoggio della NATO, dove le autorità in Occidente appoggiano i gruppi islamici radicali.

Il nuovo capo dell’intelligence, approvato dal NTC, era l’uomo che nel 1980, tentò di assassinare Muammar Al-Gheddafi. Egli ha lavorato per molto tempo per la CIA.

Bengasi. Scontri si verificano regolarmente in città. Polizia attacca i manifestanti. Alcuni manifestanti hanno aperto il fuoco.

Sud della Libia. Le tribù del Sud ed i Tuareg sono tutti uniti per sostenere Bani Walid e si sono fusi con altre tribù per combattere insieme alla Resistenza “verde” per la libertà del paese.

Il villaggio di Sabha è supportato da ribelli tuareg. Molti di loro vivono lì insieme con le tribù di Kaddafa e alcune altre tribù.

Tobruke ed i cittadini di Aždabii hanno espulso tutti i ratti dalle loro città. Ora la città è ancora una volta protetta dalla loro milizia.

L’NTC ha accusato le autorità militari del Consiglio Zentena di negoziare con i Patrioti di Bani Walid. Tra il NCT e le autorità di Zentena c’è un elevato livello di sfiducia

*

Za-afriku.ru – SomaliaSuport2 – Libya-SOS

Translated and Reloaded by LibyanFreePress

*

Advertisements

One response to “Libyan Resistance News – 28/29 January, 2012 – (Eng-Ita)

  1. Pingback: Libyan Resistance News – 28/29 January, 2012 – This weblog is for sounding DIVINE TRUTH in the ears of the dead!