Gallery

Libyan Resistance News – November 11, 2011 – update 23:30 (Eng-Ita)

Akhbar El Mokawama Libya – Breaking News  – November 11, 2011:

– 19h15: in Zawiya – fighting in the center of Zawiya between ‘rebels’ and fighters of the Libyan Liberation Army, from the Warfela tribe, backed by tribal fighters from Warchafna, just arrived in Zawiya.
Eexplosions and exchanges of fire with heavy weapons.

– 7:05 p.m.: In Tripoli, the coast road is closed at west of Tripoli, no traffic to the city of Zawiya.

-19h00: in Zawiya – violent clashes exploded in Zawiya between the ‘rebels’ and fighters of the Warechfana tribe of the Libyan Liberation Army. Heavy weapons were used. Several dead.

– 5:18 p.m.: in Zawiya – fighters of the Libyan Liberation Army have been released in the entirely region of Joude. Region is now green.

– 5:18 p.m.: in Tripoli – ‘rebels’  of the Souk Jomo refuse to disarm while an ultimatum has been set by the ‘rebels’ in Tripoli to disarm the ‘rebels’ in other regions.

Last night: the fighters of the Libyan Liberation Army attacked a warehouse of weapons in the region, in the city El Ftayeh Derna. They debystroyed 38 pick-ups.
Since yesterday until that time, violent clashes between ‘rebels’ and fighters  from the tribe of Tabwa in the city of Sabha.

300 inmates of the Warfala tribe were released in  Zawiya by the fighters of the Libyan Liberation Army – by Zangetna – Fighters of the Liberation Army of Libya managed to freed 300 prisoners of the Warfala tribe  from the prison of the city of Zawiya. This operation was conducted by the commander of the cell “Mazars” and the commander of the cell “Soukour Tadmait” and other cell group “El Kanasse Moatassem” positioned in the Gdayme  area to cover and secure the operation. During this operation, the fighters have marked on the walls of the prison ‘We’re here”. The fighters of the Liberation Army of Libya killed several rebels in Zawiya and Gdayme and they burned the headquarters of the CNT and burned the pickups.

Akhbar El Mokawama Libia – Ultime Notizie – 11 novembre 2011:

– 19h15: a Zawiya – combattimenti nel centro di Zawiya tra ‘ribelli’ e combattenti dell’Esercito di liberazione libica, della tribù Warfela, sostenuta da combattenti tribali da Warchafna, appena arrivati a Zawiya.
Esplosioni e scambi di fuoco con armi pesanti.

– 7:05 pm: A Tripoli, la strada costiera è chiusa a ovest di Tripoli, chiuso il traffico per la città di Zawiya.

-19h00: a Zawiya – violenti scontri sono esplosi nella zona di Zawiya tra i ‘ribelli’ ed i combattenti della tribù Warechfana dell’Esercito di liberazione libica. Sono state utilizzate armi pesanti . Diversi morti.

– 5:18 pm: a Zawiya – tutti i combattenti dell’Esercito di liberazione libica sono stati liberati nella regione di Joude. la regione è ora verde.

– 17:18: a Tripoli – ‘ribelli’ del Jomo Souk si rifiutano di deporre le armi, mentre un ultimatum è stato imposto ai ‘ribelli’ di Tripoli per disarmare i ‘ribelli’ in altre regioni.

La notte scorsa: i combattenti dell’esercito di liberazione libica hanno attaccato un deposito di armi nella regione, nella città di El Ftayeh Derna. 38 pick-up distrutti. Da ieri e fino a questo momento, violenti scontri tra ‘ribelli’ e combattenti della tribù di Tabwa nella città di Sabha.

300 detenuti della tribù Warfala sono state rilasciate a Zawiya dai combattenti dell’Esercito di liberazione libica – by Zangetna – combattenti dell’Esercito di Liberazione della Libia sono riusciti a liberare 300 prigionieri della tribù Warfala dalla prigione della città di Zawiya. Questa operazione è stata condotta dal comandante della cellula “Mazars” e dal comandante della cellula “Soukour Tadmait”, mentre il gruppo della cellula “El Kanasse Moatassem”, posizionato nella zona di Gdayme, copriva e garantiva la riuscita dell’azione. Durante questa operazione, i combattenti hanno scrittto sulle pareti della prigione ‘Siamo qui”. I combattenti dell’Esercito di Liberazione della Libia hanno neutralizzato diversi ‘ribelli’ a Zawiya e Gdayme, bruciando la sede della CNT e bruciando i pickup.

Comments are closed.