Gallery

VIDEO proof: U.S. “journalist” shells civilian house in Libya – Finti giornalisti, veri mercenari Nato (Eng-Ita)

Sirte, Libya: ‘Rebels’ are shooting at the Main Coastal Highway near the local power station on Ocober 1, 2011. A U.S. mercenary in the guise of a ‘journalist’ joins the NATO-rebels in shelling a civilian house.

The “journalist” can be seen in position with a rebel sniper at 1:30 and 3:07 in the video and starts shooting at 3:24.

On October 31, Canadian NATO Lieutenant-General Charles Bouchard (Mathaba News) admitted journalists in Libya were NATO informants, saying: “The intelligence came from many sources, including the media who were on the ground and provided us with a lot of information regarding the intentions and the location of the ground forces.”

Sirte, Libia: I ‘ribelli’ sparano contro la Main Coastal Highway vicino alla centrale elettrica nell’ottobre 2011. Un mercenario travestito da ‘giornalista’ è presente e spara insieme ai ‘ribelli’ in direzione di una civile abitazione (nella quale probabilmente risiedono libici, armati, che non desiderano farsi ammazzare, stuprare e saccheggiare da quel branco di delinquenti armati dalla Nato – ndr)

Il ‘giornalista’ può essere visto in postazione con un cecchino ‘ribelle’ dal 1:30 minuto al minuto 3:07 nel video e inizia a sparare al minuto 3:24

In ottobre, il Luogotenente-Generale della Nato, Generale Charles Bouchard, (Mathaba News) ammetteva che in Libia alcuni giornalisti erano loro informatori, affermando: “Le informazioni di intelligence ci arrivavano da molte fonti, inclusi i media, i quali erano sul campo e ci passavano un sacco di informazioni riguardo alle intenzioni di movimento e alle postazioni logistiche delle forze lealiste sul terreno di battaglia”.

From Quoriana –   Mathaba – 2011/11/07   Mathaba News

Transl. by LibyanFreePress

Comments are closed.