Gallery

Libya: my last humor – Libia: le mie ultime sensazioni (Eng-Ita)

Libya: my last humorGarosse – I am optimistic and I think we can not build a nation from scratch. The new leaders, if they there are some, have to start from 42 years of work made by the Guide.

In the new Libya, the magnitude of the massacres and destruction makes
reign unmanageable, cumulative resentment and new hardships imposed
by CNT make them unpopular. Libyans will see more and more what they have lost, their standard of living, the gains of social context of their lives.

The Libyans will rise, and rise (I wish) as a one man to drive the impostors.
Even those who have fought the Guide, will soon regret their costly errors (destruction and deaths of thousands and thousands of people).

They have betrayed a model of success for millions of people in Africa and in the world. We understood, thanks to the guide of Gaddafi, the democracy as a model of thinking of government and society. We know that the values ​​we aspire are legitimate and that the development of Africa can grow only outside the Western-Zionist axis, the model that they want to impose on us.

The level of awareness of the Non-Aligned grows. When it reaches its
peak, the West and the criminals, who govern us, will be worry.
We will then have the means to force them to respect their own laws.
Meanwhile, what becomes the international law? I think the NATO/CNT planes
also bombed the international law. If Libya lies in ruins, who will save it?
The lives of our humans fellow, in this once prosperous country, and the Peace depends on it.

Libia: le mie ultime sensazioni Garosse – Sono ottimista e penso che non possiamo costruire una nazione da zero. I nuovi leader, se ce ne sono, devono partire da 42 anni di lavoro precedentemente fatto dalla Guida.

Nella nuova Libia, l’ampiezza dei massacri e distruzioni rende il governo ingestibile, e il risentimento accumulato e le nuove privazioni imposte
dal CNT lo rendono impopolare. I libici vedranno sempre di più ciò che hanno perso, il loro tenore di vita, i guadagni del contesto sociale della loro vita.

I libici si alzeranno e insorgeranno (io voglio e spero) come un solo uomo per cacciare gli impostori. Anche coloro che hanno combattuto la Guida, presto rimpiangeranno i loro errori costosi (la distruzione e la morte di migliaia e migliaia di persone).

Hanno tradito un modello di successo per milioni di persone in Africa e nel mondo. Abbiamo capito, grazie alla guida di Gheddafi, la democrazia come modello di pensiero e di governo della società. Sappiamo che i valori a cui aspiriamo sono legittimi e che lo sviluppo dell’Africa può crescere solo al di fuori asse sionista-occidentale, il modello che vogliono imporci.

Il livello di consapevolezza dei Paesi Non Allineati cresce. Quando raggiungerà il suo apice l’Occidente ed i due malfattori che ci governano si preoccuperanno.
Avremo così i mezzi per costringerli a rispettare le proprie leggi.
Nel frattempo, che cosa è diventa la legge internazionale? Penso che gli aerei della NATO/CNT  abbiano bombardato anche il diritto internazionale.

Se la Libia è in rovina, chi la salverà? La vita dei nostri compagni ed esseri umani, in questo paese un tempo prospero, e la pace, dipendono da tutto ciò.

Comments are closed.