Gallery

Tajoura fell to the pro-Gaddafi – Tajoura cade nelle mani dei lealisti pro-Gaddafi (Eng-Ita)

Tajoura fell to the pro-GaddafiAllain Jules – The collapse of the device Gaddafi is imminent, they said. No, he outdid they collapsed. But the surprise came yesterday, in Tajoura, after Friday the prayers. According to the testimony of several people of Tripoli, as Tajoura is located 14 km but is part of the district of Tripoli, violent clashes took place in the city, near the Mosque of Murad Agha.

Witnesses said the brigades of Gaddafi took by surprise and overwhelmed the renegades of Benghazi by taking over the city. Qaddafi’s forces were accused of committing a massacre in August, defeating more than 130 people in this suburb according to media “meanstream”…Yesterday … So, it is rather the same people who have helped to take over the city…

No media dare talk about it. The NATO planes are no longer bombing there, these brigades want to head for Tripoli. We will know a little more soon. Apparently, therefore, the starting signal of the reconquest was given by Seif al-Islam.

Tajoura cade nelle mani dei lealisti pro-Gaddafi – Allain Jules – “Il crollo del dispositivo Gheddafi è imminente”, hanno detto. No, lui superò queste previsioni e sono crollati gli altri. Ma la sorpresa è arrivata ieri, a Tajoura, Venerdì dopo le preghiere. Secondo la testimonianza di diverse persone di Tripoli, siccome Tajoura vi si trova a 14 km, ma fa parte del distretto di Tripoli, violenti scontri si sono svolti nella città, nei pressi della Moschea di Murad Agha.

Testimoni hanno detto che le brigate di Gheddafi hanno colto di sorpresa e sopraffatto i rinnegati di Bengasi, riprendendo la città. Le forze di Gheddafi sono state accusate di aver commesso un massacro nel mese di agosto, uccidendo oltre 130 persone in questo quartiere, secondo i media accreditati … Ieri … Quindi, sarebbero state quelle stesse persone che hanno aiutato i lealisti ad impadronirsi della città...

Nessuna fonte giornalistica ha osato parlarne. Gli aerei della NATO non bombardano più da queste parti, e le brigate della resistenza puntano verso Tripoli. Ne sapremo presto un po’ di più. A quanto pare, dunque, il segnale di avvio della riconquista è stato dato da Seif al-Islam.

Comments are closed.