Sirte: A Tale of Heroism and Bravery (Eng-Ita)

The lesson from Sirte must go down in the annals of the collective identity of humankind as a classic and historic tale of resilience and virtue and determination.

By Timothy Bancroft-Hinchey

Sirte must go down in history as one of the world’s epic tales of heroism and bravery, the tremendous resistance of courageous and resolute warriors standing fast against the hordes of sheer evil, cowards cowering behind a relentless and inhuman NATO bombing campaign, strafing civilians and soldiers alike in support of terrorists.

The lesson from Sirte must go down in the annals of the collective identity of humankind as a classic and historic tale of resilience and virtue and determination, the fight to survive against the most tremendous odds – Libyan Patriots standing fast against marauding gangs of cowards and traitors, foreign mercenaries, looters, rapists, murderers, torturers and terrorists which the TNC have revealed themselves to be throughout months of horrific human rights outrages.

The lesson from Sirte is an example in quite how low an evil invasion force – NATO – can become, for several reasons. How it can use military hardware to strafe anything that moves, how it can bomb civilian structures, how it can mow down Libyan heroes defending their homeland against foreigners and defending their homes and families against terrorists and rapists. It also shows up the connivance between NATO and Islamist terrorists (yet again visible since Afghanistan, since Kosovo, since Iraq) and it shows the callous cold-blooded disregard for human life demonstrated by a faceless and grey organization which thinks nothing of signing up desperate young men from across the Arab world, and beyond, and sending them to their deaths for a sign-on fee of 10,000 USD.

In Sirte, 7,119 specimens of the marauding filth NATO supports have been exterminated as the local population stands and fights to defend their homes and wives and children from NATO’s evil scourge which has carried out mass rapes, murders and tortures. Yet it is these looters, rapists, murderers, terrorists and torturers that Cameron, Hague, Sarkozy, Juppé, Clinton and Obama support.

The lesson from Sirte is today one of resilience and resistance, as it stands defiant against NATO’s indiscriminate bombing and the hundreds of rockets unleashed by the terrorists it aids. Whatever the outcome, where is the glory and the valour in imposing the rule of the mob from 30,000 feet and from a helicopter gunship?

The lesson from Sirte will continue to be taught tomorrow. You do not win a battle by destroying a city, by massacring thousands of people and by killing the defenders to unleash against it thousands of terrorists, any more than you win an election campaign by banning the most popular party.

The hearts and minds of humankind are with the people of Sirte, heroes who dare to stand up against Satan and the Satanic hordes of terrorists NATO has spawned.

The lesson from Sirte is that despite all this, Sirte is still green. The lesson from Sirte is that Sirte will always be green because the racist and terrorist filth NATO has unleashed against it does not have the moral right or the human value to change its colour from green to black, the mirror image of the soul of the TNC. The lesson from Sirte is that it is by now crystal clear where NATO stands as regards defending civilians. It is strafing them and is trying to impose a government of terrorists from the air.

The lesson from Sirte is that the TNC is nothing more than a bunch of cowards who have not won one single battle without cowering behind the massive air superiority of NATO.

Where, I ask, is the valour and chivalry and honour in that?

Taken from: Mathaba
RELATED: NATO exterminates 2% of sIRTE, including 1,000 children

ITALIANO

Sirte: una storia di eroismo e coraggio

La lezione da Sirte deve iscriversi negli annali dell’identità collettiva dell’umanità come un racconto classico e storico della resistenza, virtù e determinazione.

Sirte deve passare alla storia come uno dei racconti dell’epica mondiale quanto a eroismo e coraggio, per la gran resistenza di guerrieri coraggiosi e decisi, eretti risolutamente  contro le orde del male puro, di vigliacchi rannicchiati dietro una campagna implacabile e inumana di bombardamento NATO, mitragliando i civili e soldati a sostegno dei terroristi.

La lezione da Sirte deve iscriversi negli annali dell’identità collettiva dell’umanità come un racconto classico e storico della resistenza, di virtù e determinazione, di  lotta per la sopravvivenza, contro le più terribili prospettive – Patrioti libici hanno velocemente reagito contro le bande dei predoni codardi e traditori , mercenari stranieri, saccheggiatori, stupratori, assassini, torturatori e terroristi, qiale il TNC ha rivelato di essere in tutti questi mesi di tremendi attentati ai diritti umani.

La lezione da Sirte è un esempio di quanto in basso possa cadere una forza d’invasione del male – NATO – per diverse ragioni. Come si possono utilizzare le forze armate per mitragliare qualunque cosa si muova, come si può bombardare strutture civili, come si può falciare eroi libico che difendono la loro patria contro gli stranieri, per difendere le loro case e le loro famiglie contro i terroristi e gli stupratori.

Mostra anche la connivenza tra la NATO ed i terroristi islamici (ancora una volta evidente come già in Afghanistan, Kosovo, Iraq) e mostra l’insensibilità, il sangue freddo, il disprezzo per la vita umana, dimostrati da una organizzazione grigia e senza volto, che se ne frega, arruolando giovani disperati provenienti da tutto il mondo arabo, e non solo, per di inviarli alla morte con un segno di 10.000 USD.

A Sirte,  7.119 sporchi predatori e sostenitori della NATO sono stati sterminati in quanto la popolazione locale sta combattendo per difendere le proprie case, le mogli e i figli dal flagello del male della NATO, che ha commesso stupri di massa, omicidi e torture. Eppure sono questi saccheggiatori, stupratori, assassini, terroristi e torturatori che vengono supportati da Cameron, l’Aia, Sarkozy, Juppé, Clinton e Obama.

La lezione da Sirte è oggi un esempio classico di resistenza, così com’è una sfida contro i bombardamenti indiscriminati della NATO e le centinaia di razzi scatenati contro la città dai terroristi la aiutano.

Qualunque sia l’esito, dov’è la gloria ed il coraggio per imporre il dominio della mafia dall’altezza di 30.000 piedi e da un elicottero da combattimento?

La lezione da Sirte continuerà ad essere insegnata domani. Non si vince una battaglia distruggendo una città, massacrando migliaia di persone e uccidendone i difensori, scatenando contro di essa migliaia di terroristi: non più di quanto si vince una campagna elettorale, mettendo al bando il partito più popolare.

Il cuore e la mente del genere umano sono con la gente della Sirte, eroi che hanno il coraggio di erigersi contro Satana e le orde dei terroristi satanici, covati dalla NATO.

La lezione da Sirte è che, nonostante tutto ciò, Sirte è verde. La lezione che riceviamo da Sirte è che Sirte è e sarà sempre verde, perché ciò che il razzista e terrorista vile NATO-mercenario ha scatenato contro di essa non ha alcuna  moralità o valore umano, che possano essere capaci di cambiare il suo colore dal verde al nero, colore che è l’immagine allo specchio dell’anima del TNC .

La lezione che ci viene da Sirte, è che ormai sia cristallino come si ponga la NATO per quel che riguarda la difesa della popolazione civile. E l’evidenza sono i bombardamenti, con i quali stanno cercando di imporre un governo del terrore dal cielo.

La lezione da Sirte è che il TNC non è altro che un branco di vigliacchi, i quali non hanno vinto una sola battaglia se non che standosene rannicchiati dietro la massiccia superiorità aerea della NATO.

Dove sono, io mi chiedo, il valore, la cavalleria, l’onore, in tutto ciò?

Italian translation by LibyanFreeMan

Comments are closed.