Gallery

Libyan War News: (part 2) October 19, 2011 (Eng-Ita) +2Video

The armed cells of Green Resistance were engaged in the Tripoli airport by means of rockets of  big range after top-level coordinatio.

The Green guard from Tuba tribe has struck blow to one of settlements.

In some areas, under control to the Green Libyan Government, Nato/mercenaries have changed clothes in civil, some as female. Search is conducted with lists of names put on the wanted list and weapon detectors. Areas are blocked. At journey ask to show certificate persons and not to interfere with searches.

Collisions in Tripoli and operations around the airport have renewed.

In hospital Khoznhm in Tripoli 110 Nato/mercenaries arrived dead.

Front in Tripoli — fierce collisions in Bakr and Salim Ben Ghashir.

Surman — strong firing is audible, there are collisions.

Firing in the field of Tablino in Bengasi.

Pro-Nato/mercenaries mass-media produce and throw false news about Bani Walid to convince the world that the city is grasped by the diarrhea. But the truth is that Mojaheds, heroes of National Resistance, still supervise the situation in Bani Walid. Nato-terrorists are using all the forbidden types of weapon. White phosphorus and Fuel-Air Explosive Bomb are launched on the population of Bani Walid to open road to the mercenaries, because they are not managed to take the city. Many Nato mercenaries lost their life today, basically in an industrial zone. One of their battalions is crushed.

In Sirte was killed  Mustafa Ben Drdv commander of battalion Alzentan of the Brigade of martyrs of Bengasi.

13 Nato mercenaries killed and more 80 are wounded, from East front around the sea as a result of erroneous rocket bombardment of rebels of the NATO from the western direction.

Sirte: 32 NCT-mercenaries lost their life and the area is always under loyalist control. Many NCT-mercenaries were captured.

Sirte: Mojaheds grasp 2 rockets installations, 2 tanks and about 20  Nato mercenaries.

Sources: various received online

ITALIANO

Le cellule armate della Resistenza Verde sono state impegnate in operazioni presso l’aeroporto Tripoli, per mezzo di un’ampia gamma di razzi, dopo coordinamenti ad alto livello.

In alcune zone, sotto il controllo del governo libico lealista, i mercenari Nato  hanno cambiato i vestiti in abiti civili, alcuni femminili. La ricerca è condotta con liste di nomi di ricercati e con rilevatori d’arma. Alcune aree sono bloccate. Ai  viaggiatori in transito viene richiesto di mostrare i propri certificati d’identità e di non interferire con le ricerche.

Sono riferiti scontri a Tripoli e intorno all’aeroporto.

All’ospedale Khoznhm, a Tripoli, 110 Nato-mercenari sono arrivati morti.

Fronte di Tripoli: scontri feroci a Bakr e Salim Ben Ghashir.

Surman: tiri d’artiglieria forti è udibili, ma non ci sono collisioni dirette.

Scontri a fuoco nel campo di battaglia di Tablino, a Bengasi.

Mass-media pro-Nato-mercenari producono e lanciano false notizie su Bani Walid, cercando di convincere il mondo che la città sia stata colta da diarrea. Ma la verità è che i mojahedins, eroi della Resistenza Nazionale, ancora supervisionano la situazione in Bani Walid. I Nato-terroristi stanno utilizzando tutti i tipi di armi proibite. Bombe alfosforo bianco e bombe aeree-infiammabili vengono lanciate sulla popolazione di Bani Walid, per aprire la strada ai mercenari stranieri, perché i Nato-ribelli non sono riusciti a conquistare la città. Molti mercenari della Nato hanno perso la vita oggi, a maggioranza sostanzialmente in una zona industriale. Uno dei loro battaglioni è stato annientato.

(VIDEO = http://www.youtube.com/watch?v=i20zvZ-3MMwHere is how does it work a Fuel-Air Explosive BombEcco come funziona una Bomba Aerea-Infiammabile)

A Sirte è stato ucciso Mustafa Ben Drdv Alzentan, comandante del battaglione della Brigata dei martiri di Bengasi.

13 mercenari della Nato sono rimasti uccisi, e altri 80 feriti, sul fronte orientale nell’area intorno al mare, in seguito al bombardamento errato con razzi dei ribelli della NATO, provenienti dalla direzione ovest.

Sirte: 32 mercenari del NCT hanno perso la vita e la zona è sempre sotto controllo lealista. Diversi mercenari del NCT sono stati catturati.

Sirte: i mojahedins hanno conquistato 2 postazioni di lanciarazzi, 2 carri blindati e circa 20 mercenari del NCT.

Fonti: varie pervenute on-line

Comments are closed.